BODY BUILDING ITALIA  


Torna indietro   BODY BUILDING ITALIA > FORUM ALLENAMENTO > Diari di Allenamento & Foto/Video
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 14-07-2016, 19.02.58   #241
Nick89
Body Builder di Latta
 
Data registrazione: 27-07-2014
Residenza: Como
Messaggi: 198
Predefinito

Nick89 non è connesso   Rispondi citando
Vecchio 26-07-2016, 22.10.44   #242
Nick89
Body Builder di Latta
 
Data registrazione: 27-07-2014
Residenza: Como
Messaggi: 198
Predefinito

Per cialtronare ma non troppo , se fosse vero l'ascorbico non sarebbe più un atto di fede

E' attendibile ?

COSA A LIVELLO NUTRIZIONALE PUò AUMENTARE IL GH-ORMONE DELLA CRESCITA.
UCoM Marco Di Ruscio
Uno studio del 2012 ha esaminato una grande varietà di nutrienti e di sostanze naturali con lo scopo di ricercare quali fossero associate ad una maggiore produzione nel corpo di ormone della crescita (GH). E stato caratterizzato da un design a due parti. Il primo ha coinvolto 108 soggetti tra uomini e donne, mentre il secondo ha utilizzato 12 uomini. Inizialmente entrambi i gruppi sono stati testati per determinare il GH basale a riposo. L'età dei soggetti nella prima parte variava tra i 18-55 anni, mentre quelli della seconda parte variava tra i 18-60.
La prima parte ha trovato diverse associazioni di nutrienti con il rilascio di GH, tra cui la vitamina C, le fibre alimentari e due acidi grassi saturi. Tutte sembravano aumentare il livello di GH. Le sostanze che lo bloccavano erano invece il colesterolo alimentare e i grassi trans. Le vitamine D ed E e gli acidi grassi omega-3 non sono stati associati con il rilascio di GH. Tutti gli altri, come i carboidrati, gli aminoacidi (sorprendentemente) e acidi grassi non erano ugualmente collegati con il rilascio di GH. Bassi livelli di IGF-1, che è un prodotto del GH, sono stati collegati all'età e al grasso corporeo, ma i livelli più elevati sono stati associati con l'assunzione di fibra alimentare. Nessun altro nutriente è risultato modificare l' IGF-1, anche se i livelli più elevati sono associati di solito con l'assunzione di proteine in quantità adeguate.
Nella seconda parte dello studio che ha caratterizzato 12 uomini, un tipo di acido grasso saturo ha ridotto la quantità di tempo che il GH impiegava normalmente nel rimanere nel sangue, mentre un altro sembrava interferire con rilascio notturno di GH.
L'unica sostanza che ha mostrato il maggior rapporto con il rilascio di GH è stata la vitamina C.
La domanda è perché.
La vitamina C è nota come antiossidante, ma funziona anche con vari enzimi nel corpo. Un esempio è che la vitamina C è richiesta come cofattore per gli enzimi che sintetizzano L-carnitina da altri amminoacidi nel corpo. La vitamina C gioca anche un ruolo importante nella produzione di collagene, una proteina primaria nel tessuto connettivo. In relazione al GH, la vitamina C agisce come co-fattore di un enzima chiamato peptidilglicina alpha-amminato monoossigenasi, o PAM, che attiva diversi neuropeptidi, o proteine cerebrali.
Si scopre che la PAM è presente in grandi quantità sia nell'ipotalamo del cervello, dove si produce l'ormone rilasciante l'ormone della crescita, sia nella ghiandola pituitaria, dove si produce il GH.
Il pensiero è che la vitamina C, tramite le sue azioni sulla PAM, attiva l'ormone rilasciante l'ormone della crescita dall'ipotalamo, che poi innesca il rilascio di GH dalla ghiandola pituitaria.
Così si dovrebbe prendere in dosi massicce la vitamina C per promuovere il rilascio di GH? Non sarebbe possibile, dal momento che i livelli ematici di picco della C si raggiungono con una dose orale di soli 200 milligrammi. Anche se la dose giornaliera raccomandata di vitamina C è di 75 milligrammi al giorno per le donne e 90 milligrammi per gli uomini, in questo studio il 44 per cento dei 108 soggetti studiati nella prima parte non soddisfavano nemmeno quei livelli minimi raccomandati. Probabilmente assumere vitamina C in dosi frazionate lungo tutto l'arco della giornata sembra la strategia migliore per mantenere i suoi livelli stabili nel sangue così da poter espletare le sue maggiori azioni nel corpo.
Quindi, alla luce dei risultati ottenuti da questo studio, la cosa da tenere bene a mente per quanto riguarda la vitamina C è che questa vitamina OTTIMIZZA il normale rilascio di GH.
UCoM marco Di Ruscio
Denny-Brown, S., et al. (2012). The association of macro and micronutrient intake with growth hormone secretion.Growth Hormone and IGF Res. 22(3-
4):102-7.



E qui mi vie ne in mente il famoso C-tard ...

Ultima modifica di Nick89 : 26-07-2016 alle ore 22.16.40.
Nick89 non è connesso   Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 16.58.15.


Powered by vBulletin versione 3.7.0
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vbulletin.it
Body Building Italia 2002-2013